Seleziona una pagina
Uomo al computer usa una pallina anti-stress

Caduta capelli da stress: come si manifesta e come curarla?

La caduta dei capelli da stress è un fenomeno che può verificarsi in un periodo carico di tensione e preoccupazione. La buona notizia è che nella maggior parte dei casi, dopo qualche tempo e i dovuti accorgimenti, i capelli ricominciano a crescere. Vuole sapere come riconoscere questo disturbo e come curarlo? Continui a leggere il nostro articolo.

Breve indice di questo articolo


➨ I sintomi della caduta dei capelli da stress
➨ Perché lo stress causa la caduta di capelli?
➨ I capelli ricrescono dopo la caduta da stress?
➨ Alopecia da stress: quali sono i rimedi?
➨ Caduta capelli da stress: reversibile, ma da non sottovalutare!

I sintomi della caduta dei capelli da stress

Lo stress è la reazione negativa del nostro organismo, che si innesca in seguito a particolari traumi, come un lutto o una separazione, ma anche a causa di un periodo carico di tensione. In queste situazioni il nostro corpo reagisce a livello somatico; nella fattispecie attraverso la caduta dei capelli da stress.

La pressione sul lavoro, nella vita privata o per lo studio può avere effetti sul nostro corpo, oltre che sulla nostra serenità. Ecco alcuni sintomi che segnalano l’evoluzione dello stress in uno stato patologico:

  • stato d’ansia e preoccupazione costanti, irritabilità, 
  • ipertensione e malattie cardiovascolari,
  • mal di testa,
  • disturbi gastrici e intestinali, ulcere e coliti,
  • insonnia e disturbi del sonno.

Come detto, questo stato emozionale può influenzare anche la salute dei capelli che, a seguito di una situazione prolungata di stress intenso, possono cadere. Ecco alcuni segnali d’allarme della caduta dei capelli da stress:

  • Una perdita di capelli repentina.
  • Si verifica un diradamento distribuito su tutto il cuoio capelluto e in particolare nella zona delle tempie e dell’attaccatura.
  • I capelli diventano più fragili e deboli e appaiono rovinati
  • La chioma perde vitalità, in particolare diminuisce il volume dei capelli;

Quando si presentano i primi sintomi della perdita dei capelli da stress?

Questi sintomi si presentano nelle prime settimane dopo l’evento o il periodo traumatico e si protraggono per tutto il periodo in cui l’individuo vive questa forte tensione. In alcuni casi, il diradamento si verifica in un momento successivo – fino a quattro mesi dopo – rispetto alla causa scatenante dello stress.

Si possono verificare inoltre degli altri disturbi associati, come una sensazione di fastidio al cuoio capelluto, una sovrapproduzione di sebo e unghie fragili e rovinate. È quindi consigliato rivolgersi al proprio medico per individuare questo fenomeno.

Con la giusta terapia contro l’alopecia da stress, è possibile accelerare il processo di guarigione e far tornare i capelli alla loro condizione normale in breve tempo. Continui a leggere per scoprire le cause e i rimedi della caduta di capelli da stress.

Come agisce lo stress sul nostro organismo?

La risposta dell’organismo agli stimoli di stress è del tutto naturale ed è stata determinante dagli albori della storia dell’umanità. Il corpo doveva reagire nella maniera più repentina possibile a un pericolo, come l’attacco da parte di un predatore.

Nel momento “della fuga” o di grande tensione, la zona midollare del surrene, una ghiandola situata sulla sommità dei nostri reni, produce adrenalina. Questo ormone è responsabile dell’aumento della pressione del sangue e della frequenza cardiaca. È la stessa reazione che proviamo a causa di un forte spavento, dopo il quale sentiamo accelerare il ritmo dei battiti.

Al contempo, la corteccia delle ghiandole surrenali produce un altro ormone, il cortisolo, che stimola una maggior produzione di glucosio e fornisce così un’ulteriore carica di energia al nostro organismo in pericolo.   

Una volta eliminato il fattore di rischio, gli ormoni dovrebbero tornare a uno stato d’equilibrio, ma ciò non avviene se rimaniamo in uno stato di tensione per un periodo prolungato. Se il nostro corpo è soggetto ad ansia e stress costantemente, questi due ormoni, fondamentali e utilissimi in caso di pericolo, diventano invece nocivi per l’organismo a causa della loro sovrapproduzione o produzione costante.

Perché lo stress causa la caduta di capelli?

L’alterazione della concentrazione di adrenalina e cortisolo danneggia anche la salute dei nostri capelli.

L’adrenalina altera le attività dell’AMP ciclico (adenosina monofosfato ciclico), una molecola che permette alle cellule del follicolo pilifero di produrre cheratina, proteina costituente dei capelli. In caso di stress, il disturbo dell’AMP danneggia la normale crescita dei capelli e ne causa la caduta.

Anche il cortisolo altera la normale produzione di cheratina, oltre che ad alterare il normale ciclo del capello. In particolare, viene alterato il periodo precedente alla nascita di un nuovo capello all’interno del bulbo. Il follicolo entra in una sorta di fase di riposo e “posticipa” la costituzione del capello.

Il nostro esperto tricologo, il Dott. Ibrahim, conforta e mette in guardia coloro che sperimentano la caduta di capelli stress: la perdita di capelli è passeggera, ma può diventare cronica se l’individuo è sottoposto in maniera costante e prolungata nel tempo a una grande tensione. 

Uomo sotto stress per la perdita di capelli si guarda allo specchio

I capelli ricrescono dopo la caduta da stress?

Anche dopo il termine del periodo di grande stress, l’alopecia può persistere per alcuni mesi per poi lasciare spazio alla ricrescita dei capelli.

Una volta recuperato lo stato di serenità e l’equilibrio ormonale, anche i follicoli piliferi riprenderanno la loro attività come di consueto, producendo nuovi capelli.

L’alopecia da stress, infatti, fa in modo che alcuni capelli si stacchino dal cuoio capelluto in tempi prematuri, senza che poi dal bulbo ricresca subito un nuovo capello, come avviene nel normale ciclo di crescita della chioma.

Quanto bisogna aspettare prima di poter osservare una buona e naturale ricrescita? I tempi di guarigione variano per ciascun individuo a seconda dei casi, ma in generale la chioma ritorna alla sua condizione di salute in alcuni mesi.

La caduta dei capelli da stress può diventare irreversibile quando si trasforma in telogen effluvium cronico; una situazione clinica che si verifica in casi rari, a seguito dell’uso prolungato di antidepressivi, gravi malattie psichiche, ansia e insonnia. 

Alopecia da stress: quali sono i rimedi?

Come accennato, la caduta di capelli da stress è un fenomeno temporaneo e reversibile nella maggior parte dei casi. Qui Le riveliamo alcuni rimedi per contrastare l’alopecia da stress e abbreviarne i tempi di guarigione.

Lo sport

È uno tra i rimedi contro la caduta dei capelli, in quanto è uno dei modi più semplici per sfogare la tensione quotidiana e controllare il rilascio di adrenalina e cortisolo. Inoltre, l’attività fisica aumenta l’afflusso di sangue al cuoio capelluto, che di conseguenza riceve un maggior apporto di sostanze nutrienti e ossigeno.

La corsa, il ballo, ma anche una semplice camminata sono utili per mantenere in forma il proprio corpo e la propria chioma. Lo yoga e la meditazione, inoltre,sono ottimi rimedi per abbassare i livelli di stress e migliorare la circolazione sanguigna, oltre che riequilibrare i livelli ormonali, tutti fattori fondamentali per la salute della chioma. 

Qualità del sonno

Vivere a ritmi frenetici e sacrificare le ore di sonno può alterare la rigenerazione cellulare che avviene durante il riposo. Di conseguenza, cute e chioma invecchiano in maniera più veloce e i capelli crescono anche a ritmi più lenti. 

Alimentazione

Seguire una dieta equilibrata e completa fornisce i nutrienti necessari per ottenere una capigliatura sana. Un ruolo fondamentale per la salute del capello è svolto dalla biotina o vitamina B8, presente in particolare in latte e derivati, verdure, fegato e arachidi.

Questo elemento stimola la produzione di cheratina e il metabolismo delle cellule, permettendo così una maggiore crescita e il rinforzamento dei capelli. L’azione di questa vitamina è tanto benefica da essere utilizzata anche in campo tricologico.

Il nostro esperto Dr. Ibrahim, per esempio, utilizza questa vitamina durante il processo di trapianto di capelli con la tecnica FUE. I follicoli estratti dalla zona donatrice vengono conservati in una soluzione a base di biotina, prima di essere innestati nella zona della testa affetta da calvizie.

L’uso di questo ingrediente permette di continuare a fornire al capello il nutrimento necessario nella fase delicata tra il prelievo e l’impianto dei capelli.

Il trapianto di capelli

Il trapianto di capelli rappresenta un rimedio efficace per contrastare la caduta di capelli nei casi in cui essa sia ormai diventata irreversibile, per esempio a seguito di un’ampia assunzione di antidepressivi.

Le nuove tecniche tricologiche, come per esempio il trapianto di capelli FUE con bisturi in zaffiro, permettono di ottenere risultati naturali e di alta precisione. L’uso delle lame in zaffiro permette di determinare con esattezza la direzione di crescita dei capelli e di raggiungere un’ottima densità di impianto. Contatti i nostri consulenti per maggiori informazioni su questa tecnica.

Ragazzo felice prima dell’allenamento

Caduta capelli da stress: reversibile, ma da non sottovalutare!

Lo stress è una reazione naturale del nostro corpo, che cerca di reagire a uno stimolo di pericolo imminente. Un periodo prolungato di stress intenso può danneggiare il nostro organismo e con esso anche i nostri capelli, causando, appunto una caduta capelli da stress.

La produzione di ormoni come l’adrenalina e il cortisolo, atti a contrastare lo stress, diventa un ulteriore pericolo se la concentrazione di queste sostanze è troppo alta per un lungo periodo di tempo. Adrenalina e cortisolo alterano il ciclo vitale del capello e la produzione di cheratina, sostanza costituente della chioma, e ciò determina un forte diradamento. 

Non bisogna però allarmarsi: la caduta di capelli da stress è un fenomeno temporaneo, che ha fine una volta che si è ristabilito l’equilibrio ormonale al termine del periodo di stress. Come velocizzare il processo di guarigione? Lo sport, la cura dei capelli, l’assunzione degli integratori e altri rimedi aiutano a ridurre i tempi di recupero della salute della chioma.

Non bisogna però sottovalutare i danni a lungo termine: la caduta di capelli da stress è temporanea, ma accorcia i tempi dello sviluppo della calvizie androgenetica. In questi casi, bisogna adottare soluzioni più invasive, come un trapianto di capelli, per tornare ad avere una chioma folta. La Bio Hair Clinic, con il suo staff esperto e competente, si impegna da anni a risolvere i problemi di calvizie, ma soprattutto a offrire un nuovo approccio nei confronti della vita! Contatti il nostro team per maggiori informazioni sul tema della caduta dei capelli e i possibili rimedi.

Condividi questo articolo