Seleziona una pagina
Ragazza usa la piastra preoccupata per la caduta dei capelli

Piastra e caduta di capelli: sono correlate?

È vero che piastra e caduta capelli sono collegate? La piastra è uno strumento usato sia dalle donne, sia dagli uomini. Il suo utilizzo quotidiano, però, potrebbe essere nocivo per il cuoio capelluto: l’alta temperatura, di fatto, è dannosa per i fusti capillari e rende la chioma debole e opaca. Come risolvere questo problema e come usare correttamente la piastra? Glielo spieghiamo in questo articolo.

Breve indice di questo articolo


➨ La piastra provoca la caduta dei capelli?
➨ Piastra e caduta capelli: il parere dei nostri esperti
➨ Maschere per capelli rovinati dalla piastra
➨ I trattamenti aggressivi per i nostri capelli
➨ Piastra e caduta di capelli: i danni sono temporanei

La piastra provoca la caduta dei capelli?

Capelli sfibrati, opachi e che si spezzano? Sono molte le donne – ma anche gli uomini – che hanno potuto osservare un cambiamento nella struttura e la vitalità dei propri capelli, a seguito di un uso prolungato della piastra. Alcuni hanno addirittura notato, oltre all’affinamento e l’indebolimento dei capelli, anche la loro perdita.

 Ci siamo quindi interrogati sul tema: “piastra e caduta capelli”. Esiste una correlazione tra l’indebolimento della chioma e la perdita dei capelli, e la piastra?

L’utilizzo eccessivo e ad alte temperature della piastra per capelli, può rovinare i fusti capillari. Il calore del phon e della piastra danneggia la parte esterna del capello, un film protettivo che ha diverse funzioni: serve a proteggerlo, a impedire l’entrata di sostanze nocive e a bloccare i liquidi all’interno. Questo scudo protettivo è costituito da una serie di piccole scaglie sovrapposte, soggette agli stimoli esterni, dette di cuticole; paragonabili, per forma e struttura, alle squame di un pesce.

L’effetto della piastra sui capelli

Sono proprio queste cuticole a essere danneggiate dall’uso assiduo della piastra, ecco come:

  • Le cuticole si rovinano se esposte a una temperatura superiore ai 180 °C;
  • La parte esterna viene danneggiata anche dal gesto meccanico praticato durante la stiratura: la ciocca viene bloccata tra le due lastre e viene tirata, provocando la lacerazione delle cuticole;
  • Le cuticole non riescono più a riflettere la luce e il capello assume quindi un aspetto opaco.

A seguito di un uso prolungato della piastra, la chioma assume quindi un aspetto opaco e secco. Un’altra conseguenza è un grande indebolimento dei capelli, che si riempiono di doppie punte e si spezzano con facilità. Alla comparsa di questi segnali di allarme, ci potremmo chiedere preoccupati: “la piastra provoca la caduta di capelli o li sta solo rovinando in maniera temporanea “?

Piastra e caduta capelli: il parere dei nostri esperti

Gli esperti nel tema della perdita di capelli, il team di Bio Hair Clinic, La rassicurano su questo timore: si tratta di un falso mito. La piastra rovina i capelli, ma non ne causa la perdita definitiva.

Il fusto del capello può essere lacerato o rovinato dalle lastre metalliche bollenti, così come da trattamenti cosmetici troppo aggressivi, ma ciò non comporta alcuna conseguenza sul follicolo pilifero, ovvero il bulbo da cui nasce il capello.

Utilizzare la piastra può portare all’indebolimento del capello e in maniera eventuale alla sua caduta temporanea, ma il bulbo da cui è nato rimane attivo e ricomincerà un nuovo ciclo. Il danno non riguarda la radice del capello, da cui ricomincerà a crescere un nuovo capello, appena il ciclo anagen-catagen e telogen sarà ricominciato.  

Stiratura può far perdere i capelli

Perdita dei capelli a causa della piastra: ecco come usarla nel modo giusto!

Ci sono delle piccole accortezze che possiamo utilizzare per usare la piastra nel modo giusto, si tratta di regole quotidiane che possono aiutarci a salvaguardare i nostri capelli rovinati dalla piastra ed evitare l’effetto “paglia”.

La fase di preparazione della chioma

Parrucchiere asciuga i capelli prima dell’acconciatura

Prima ancora di procedere con la stiratura, è fondamentale preparare al meglio il capello con i seguenti accorgimenti:

  1. L’asciugatura con il phon. Non usare la piastra sui capelli bagnati, in quanto le lastre bollenti, a contatto con i capelli bagnati o umidi, bruceranno la parte esterna, sfibrando e rovinando il capello.  
  2. Applicare un termoprotettore: si tratta di prodotti cosmetici, di solito sottoforma di spray, ideati apposta per proteggere i capelli dagli stimoli termici e creare quindi una membrana protettiva intorno alle cuticole.

Come utilizzare la piastra per capelli?

La temperatura ideale della piastra per capelli dipende dal tipo di capigliatura trattata: una chioma normale va stirata a 160°-180°, ma bisogna scendere ai 150° per i capelli fini e fragili. Per le capigliature mosse, difficili da trattare, bisogna alzare la temperatura: fino a 200° per i capelli ondulati e massimo 230° per quelli ricci.

Si consiglia di partire dai capelli sulla nuca, per poi salire in alto. Il metodo ideale è raccogliere i capelli con l’ausilio di una molletta, liberando le ciocche una per volta e piastrandole. Bisogna chiudere la ciocca tra le due lastre della piastra, lasciando circa 2 cm di distanza dal cuoio capelluto e stirando i capelli in modo lento, senza ripetere l’operazione più volte.

Maschere per capelli rovinati dalla piastra

Come abbiamo visto, la piastra non causa la caduta dei capelli, ma li può rovinare se usata in maniera troppo assidua; in presenza di capelli già diradati o di problemi di stempiatura o calvizie, la piastra può ovviamente portare alla loro caduta o fungere da catalizzatore aumentando la velocità della perdita dei capelli. Quando si riconoscono i segnali di allarme, applicare delle maschere può aiutare a recuperare la salute del capello. Eccone alcune:

maschera alla banana: applicare per 20 minuti un impacco a base di banana, due cucchiai d’olio ed estratto di lavanda aiuta a rinforzare i capelli e reintegrarli.

maschera allo yoghurt: consigliata in particolare per i capelli bruciati dai trattamenti. Creare un miscuglio a base di 4 cucchiai di yoghurt, 3 di miele e un uovo. Fare agire per alcuni minuti e lavare i capelli con lo shampoo.

I trattamenti aggressivi per i nostri capelli

Il nostro esperto tricologo, il Dr. Ibrahim, avverte i pazienti: il bulbo rimane attivo, ma l’eccesso di trattamenti aggressivi può rovinare l’intera chioma. Bisognerà quindi attendere che i capelli recuperino la loro forma ideale e che ne nascano di nuovi, prima di tornare ad avere una capigliatura dall’aspetto sano.

Ogni caso è a sé: ci sono quindi dei capelli molto spessi e forti, che possono essere piastrati in maniera più sovente di altri, più fragili e fini. Il nostro consiglio è di prendersi una pausa dalla piastra se si notano i sintomi prima menzionati e prendersi cura della chioma indebolita.

Tinte e trattamenti cosmetici, infatti, non causano l’alopecia in modo diretto, ma provocano un forte indebolimento, che può far cadere qualche capello, anche se ricrescerà dopo poco tempo.

Sono numerose e molto varie le cause della caduta di capelli, che colpisce spesso sia uomini che donne. Nel caso intervengano dei motivi genetici, per esempio, si può combattere l’alopecia con un metodo efficace e innovativo: il trapianto di capelli con la tecnica FUE Zaffiro.

Rivolgersi a un team di esperti di capelli risulta allora la soluzione giusta per fare luce sulla propria alopecia e per ottenere utili consigli sulla cura dei capelli. 

Uomo preoccupato per caduta capelli da piastra e trattamenti cosmetici

Piastra e caduta di capelli: i danni sono temporanei

Il calore della piastra può danneggiare la chioma in quanto sfibra le cuticole che ricoprono il capello per proteggerlo. L’uso eccessivo di questo strumento porta quindi a un forte indebolimento della capigliatura, ma non a una caduta irreversibile. In caso di staccamento del capello dal cuoio capelluto, il suo bulbo rimarrà attivo e produrrà presto un nuovo capello.

Nonostante ciò, bisogna prestare attenzione a non rovinare la chioma con questo trattamento, seguendo alcune indicazioni, come asciugare i capelli prima dell’applicazione e usare prodotti termoprotettori.

La piastra non provoca la caduta di capelli, ma un gande indebolimento, a cui porre rimedio con particolari maschere idratanti e ricostituenti. La perdita di capelli può essere causata da molti fattori ed è perciò consigliabile rivolgersi a un esperto per trovare la soluzione adatta per ogni situazione. Contatti Bio Hair Clinic per un consulto con gli specialisti nel campo della caduta dei capelli!

Condividi questo articolo